La storia degli “Amici della Musica” Viareggio-Versilia

L’Associazione nacque l’11 Gennaio 1959, per la città di Viareggio si trattò di un evento importante, in quanto veniva restituita ai viareggini, dopo una interruzione di alcuni anni, la possibilità di ascoltare musica classica dal vivo.
Nella storia delle stagioni concertistiche degli Amici della musica, si possono annoverare i nomi degli interpreti più significativi del panorama musicale, solo per citarne alcuni ricordiamo: Dino Ciani (1961), Aldo Ciccolini e Paul Baumgartener (1963), Arturo Benedetti Michelangeli (1964), Maria Tipo (1965), Nikita Magaloff e Arthur Rubinstein nel (1967), Maurizio Pollini (1969), Joerg Demus (1972) e in tempi più recenti: Severino Gazzelloni, Quartetto Italiano, Salvatore Accardo, Bruno Canino, Solisti Veneti, Orchestra da camera della Scala, I Musici, Uto Ughi, Michele Campanella, Tatiana Nicolaeva, Andrea Lieberknecht, Susanna Mildonian, Luciano Berio e moltissimi altri interpreti di indiscusso valore.
Dopo qualche anno di pausa, l’associazione è stata rilanciata dal nuovo consiglio direttivo, che grazie anche alla sensibilità dell’Amministrazione Comunale ha esteso l’attività a quasi tutto l’anno solare con conferenze e dibattiti, due stagioni concertistiche (primavera e autunno), il concorso musicale “Riviera della Versilia”.